Bonatti sceglie Astra e Allison Transmission per i principali gasdotti europei


TORINO, Italia – Squadra vincente non si cambia. Per questo Astra ed Allison Transmission sono state ancora una volta scelte per un intervento di portata strategica: la costruzione di uno dei più importanti gasdotti europei, il NEL (North European Gas Pipeline).

Il progetto è una delle più grandi opere internazionali, fondamentale per l’approvvigionamento energetico tedesco ed europeo e dal valore di un miliardo di euro. Il NEL infatti è una delle due condutture che trasporteranno fino alla Germania il metano russo,  esportato da Gazprom verso l’Europa tramite il Nord Stream, la tubazione posata sul fondo del Baltico per scavalcare l’Ucraina. Il gas naturale viene trasportato dalla Siberia fino al nord-ovest della Germania, da dove raggiunge, tramite le sue interconnessioni, il Belgio, l’Olanda, la Francia e il Regno Unito.

Il NEL corre per 440 chilometri dal punto in cui il Nord Stream approda sulla costa tedesca a Lubmin, nelle vicinanze di Greifswald, fino a Rehden, in Bassa Sassonia, collegando anche Schwerin e Amburgo, città finora alimentate in prevalenza con il metano dei giacimenti del Mare del Nord, sempre più rarefatti. Trasporterà oltre 20 miliardi di metri cubi di gas naturale ogni anno, l’equivalente di quasi un quinto del fabbisogno totale della Germania.

Aggiudicataria del contratto di costruzione di 4 dei lotti principali del progetto per un valore di cento milioni di euro, Bonatti Spa, International Contractor con competenze di ingegneria e impiantistica. Membro dell’International Pipeline Contractor Association (I.P.L.O.C.A), attualmente è tra le maggiori Società Europee del settore Costruzione Pipelines, con un significativo record di chilometri di condotte (fino a 56”) posate in tutto il mondo nelle più disparate ed estreme condizioni ambientali: dai deserti alle montagne più alte, dalle foreste fino alle steppe asiatiche.

La qualità assoluta e il rigoroso rispetto dei tempi contrattuali nella realizzazione del precedente e parallelo metanodotto Opal – anch’esso collegato con il Nord Stream – hanno fatto sì che l’azienda italiana fosse prescelta anche per il progetto NEL.

I lavori, iniziati ad aprile 2011, sono terminati ad agosto 2012 e il gasdotto è diventato operativo, come da programma, a novembre 2012. Astra ed Allison hanno giocato una parte importante nel far sì che tutto scorresse senza problemi.

Racconta l’Ing. Giuliano Gelmi, responsabile dell’ufficio mezzi di Bonatti: “I nostri sono lavori di alta specializzazione e notevoli dimensioni e la scelta di mezzi affidabili e qualificati per noi è fondamentale. Nulla è lasciato al caso, a cominciare dalla scelta dei due Astra HD8 portatubi con trasmissione automatica Allison”.

Bonatti si affida ad Astra da 30 anni: la scelta dei telai, condivisa tra la casa di Piacenza e il cliente, è caduta sugli HD8 per la riconosciuta affidabilità e versatilità dei mezzi e per la relativa facilità di trasformazione. La cabina e il veicolo sono stati modificati in modo che il mezzo potesse trasportare gli enormi tubi per gasdotti: lunghi 17 metri, con un diametro di 1400 DN (56”) e un peso di circa 14 tonnellate. I veicoli così customizzati garantiscono a Bonatti un’alta mobilità con un ridotto ingrombro frontale.

Gli Astra HD8 sono in grado di trasportare ben due tubi da 56” alla volta, e nei cantieri tedeschi hanno lavorato su turni di dieci ore al giorno. Un tour de force che i mezzi Astra non hanno fatto fatica a sostenere, grazie alla loro proverbiale robustezza ed affidabilità. Il trasporto era solitamente effettuato dalle cataste di tubi per brevi tratti verso un punto di scarico. Gli HD8 si sono mossi principalmente fuori pista, su terreni resi particolarmente fangosi dalle piogge frequenti.

Per i suoi Astra HD8, Bonatti ha richiesto l’allestimento con trasmissione automatica Allison della Serie 4700R, specificamente progettata per operare nelle condizioni più difficili, con una grande capacità di avviamento e cambi marcia delicati, grazie alla Continuous Power Technology™ di Allison. Ogni trasmissione è stata richiesta con rallentatore idraulico integrato, considerato il terreno particolarmente difficile e il peso enorme dei tubi da trasportare nonché per la facilità di trovare operatori idonei all’utilizzo.

“L’automatico Allison per noi è fondamentale,” racconta l’Ingegner Gelmi, “Non possiamo permetterci, sui terreni in pendenza, che il mezzo si fermi e che il carico così pesante scivoli in avanti o indietro”. Inoltre, il peso così ingente metterebbe in serio pericolo la catena cinematica dei veicoli con cambi manuali, rischiando di provocare rotture e fermi macchina.

Alla domanda di quali valutazioni vengono tenute presenti al momento della scelta dei veicoli con cui lavorare e del loro allestimento, alla Bonatti citano per primi robustezza e affidabilità, doti per cui sia i mezzi cava-cantiere Astra, sia le trasmissioni Allison  sono rinomati, ma non nasconde di aver calcolato anche i consumi, risultati particolarmente contenuti rispetto ai veicoli della concorrenza.

Racconta il responsabile mezzi di Bonatti: “Per Bonatti era necessario avere dei mezzi che si adattassero alla particolarità dei terreni molto fangosi e difficili in cui si trova ad operare. L’HD8 di Astra è una macchina robusta e affidabile, adatta al trasporto fuoripista di tubi di grandi dimensioni.” E prosegue: “L’allestimento con trasmissione automatica Allison è stato scelto anche per la praticità e la sicurezza di guida sotto carico su terreni scoscesi o in ogni modo difficili e per dare ai nostri autisti, oltre alla sicurezza, anche il massimo comfort di guida.”

Considerati i tempi particolarmente rapidi di esecuzione dei progetti, un altro fattore che Bonatti calcola accuratamente è l’efficienza, sulla base delle ore operative e dei fermi macchina. I mezzi devono avere costi di gestione globali ridotti, e idealmente non avere rotture che porterebbero a ritardi costosi.

“Quello che mette maggiormente a rischio la nostra programmazione è il fermo del mezzo che, con effetto domino, inficia lo svolgimento di altre fasi oltre a quella per la quale il mezzo opera” prosegue l’Ingegner Gelmi. Considerato che il gasdotto è stato portato a termine nei tempi assegnati e con successo, la scelta Astra-Allison della Bonatti si è rivelata davvero vincente.

 

Gli Astra HD8

Gli Astra HD8 sono veicoli cava cantiere potenti, in grado di sopportare carichi pesanti con qualsiasi tipo di terreno, anche con baricentri molto alti. I motori sono Cursor, con coppia elevata e grande potenza frenante, aumentata in questo caso dal retarder dell’Allison.

Elevate prestazioni abbinate a una grande flessibilità, dedicate al mondo delle costruzioni e al settore minerario. Astra offre più di 250 modelli differenziati, dal 4x4 a due assi fino all’8x8 a 4 assi, tutti disponibili con diverse lunghezze di telaio. Tutti personalizzabili in base alle esigenze del cliente, come nel caso dei portatubi di Bonatti. Anche il comfort è massimo, grazie ai 4 ammortizzatori (due posteriori, e due nella parte anteriore della cabina). Il telaio è in acciaio altoresistenziale.

10 luglio 2013

Modello

Astra HD8

Potenza max

480 hp

Giri motore

1900 rpm

Coppia max

2300 Nm

Trasmissione

Allison 4700R

Rapporti marce

R        - 4.80

1a           7.63

2a           3.51

3a           1.91

4a           1.41

5a           1.00

6a           0.74

7a           0.64

Massa a terra

50.000 kg

Rapporto al ponte

4229

 

Contatti Stampa

Susanna Laino                                                                       
Alarcón & Harris                                                                 

Tel: +39 389-4746376                                                      

 

Avda. Ramón y Cajal, 27 - Madrid                                      

 

set 10, 2013

About Allison Transmission

Allison Transmission (NYSE: ALSN) is the world’s largest manufacturer of fully automatic transmissions for medium- and heavy-duty commercial vehicles and is a leader in hybrid-propulsion systems for city buses. Allison transmissions are used in a variety of applications including refuse, construction, fire, distribution, bus, motorhomes, defense and energy. Founded in 1915, the company is headquartered in Indianapolis, Indiana, USA and employs approximately 2,600 people worldwide. With a market presence in more than 80 countries, Allison has regional headquarters in the Netherlands, China and Brazil with manufacturing facilities in the U.S., Hungary and India. Allison also has approximately 1,400 independent distributor and dealer locations worldwide. For more information, visit allisontransmission.com.